Wednesday, September 30, 2015

Il meglio dalle sfilate della MFW Primavera-Estate 2016

sfilate milano moda donna, meglio dalle sfilate moda donna, top selection mfw

E' arrivato il momento di commentare la settimana della moda a Milano e di dare un'occhiata a tutte le proposte dei grandi stilisti e protagonisti della settimana della moda milanese. Qual'è stato dunque il meglio dalle sfilate della Milan Fashion Week? Quali sono gli outfit da copiare?

1. Moschino
Chi mi legge, sa' benissimo che adoro Moschino. Ad ogni settimana della moda presenta capi e idee originali e anche quest'anno non mi ha deluso. La "Dangerous Couture" di Jeremy Scott è stata presentata in modo esilarante: cartelli stradali, car wash, donne al lavoro... i cartelli stradali contornavano vestiti e si tramutano in accessori, mentre le spazzole del car wash diventano abiti indossati dalle modelle in passerella, che, ovviamente, è stata allestita a tema. Segnali di pericolo sui vestiti, maglie a tema casalinga perfetta... Insomma, la donna "lavoratrice pericolosa" di Moschino... Mi piace!!
Chi mi legge, sa' benissimo che adoro Moschino. Ad ogni settimana della moda presenta capi e idee originali e anche quest'anno non mi ha deluso. La "Dangerous Couture" di Jeremy Scott è stata presentata in modo esilarante: cartelli stradali, car wash, donne al lavoro... i cartelli stradali contornavano vestiti e si tramutano in accessori, mentre le spazzole del car wash diventano abiti indossati dalle modelle in passerella, che, ovviamente, è stata allestita a tema. Segnali di pericolo sui vestiti, maglie a tema casalinga perfetta... Insomma, la donna "lavoratrice pericolosa" di Moschino... Mi piace!!

Chi mi legge, sa' benissimo che adoro Moschino. Ad ogni settimana della moda presenta capi e idee originali e anche quest'anno non mi ha deluso. La "Dangerous Couture" di Jeremy Scott è stata presentata in modo esilarante: cartelli stradali, car wash, donne al lavoro... i cartelli stradali contornavano vestiti e si tramutano in accessori, mentre le spazzole del car wash diventano abiti indossati dalle modelle in passerella, che, ovviamente, è stata allestita a tema. Segnali di pericolo sui vestiti, maglie a tema casalinga perfetta... Insomma, la donna "lavoratrice pericolosa" di Moschino... Mi piace!!

2. Dolce e Gabbana
Lo stile, la classe e l'unicità italiana sono caratteristiche che questi due stilisti riescono sempre ad esaltare. Come sempre, il tema centrale di Dolce e Gabbana è la bellezza italiana, che viene esaltata perfettamente in tutte le sue forme. I vestiti sono sfarzosi, in stile barocco, con dettagli curati, precisi e colori accesi per una primavera/estate all'insegna dell'allegria. Su alcuni capi sono ricamate le scritte " Portofino", "Pisa", "Italia", evidenziando così la bellezza italiana in tutti i sensi. Hanno presentato anche caftani in seta, che cadevano morbidi sui corpi delle modelle, e hanno giocato con trasparenze, ricami e applicazioni. La nota floreale dei capi rende l'intera collezione perfetta per la prossima stagione.
Lo stile, la classe e l'unicità italiana sono caratteristiche che questi due stilisti riescono sempre ad esaltare. Come sempre, il tema centrale di Dolce e Gabbana è la bellezza italiana, che viene esaltata perfettamente in tutte le sue forme. I vestiti sono sfarzosi, in stile barocco, con dettagli curati, precisi e colori accesi per una primavera/estate all'insegna dell'allegria. Su alcuni capi sono ricamate le scritte " Portofino", "Pisa", "Italia", evidenziando così la bellezza italiana in tutti i sensi. Hanno presentato anche caftani in seta, che cadevano morbidi sui corpi delle modelle, e hanno giocato con trasparenze, ricami e applicazioni. La nota floreale dei capi rende l'intera collezione perfetta per la prossima stagione.

3. Alberta Ferretti
Le parole di Alberta Ferretti riguardo alla sua collezione? Eccoli quì :"Volevo una donna unica, speciale, che vive negli spazi aperti dove può liberare la propria fantasia senza compromessi e per questo ho disegnato abiti che racchiudono ognuno la propria identità. Volevo che ogni abito fosse speciale, capace di esprimere una personalità forse e rendere desiderabile la donna che lo indossa"
Come al solito, la stilista ha centrato il suo obbiettivo: è riuscita a ricreare un mood selvaggio e una donna libera di essere sè stessa. Ha giocato con trasparenze e tessuti morbidi, usando anche parti ricamate mischiandole alla seta. E' riuscita a ricreare un mood romantico e boho chic.
Le parole di Alberta Ferretti riguardo alla sua collezione? Eccoli quì :"Volevo una donna unica, speciale, che vive negli spazi aperti dove può liberare la propria fantasia senza compromessi e per questo ho disegnato abiti che racchiudono ognuno la propria identità. Volevo che ogni abito fosse speciale, capace di esprimere una personalità forse e rendere desiderabile la donna che lo indossa" Come al solito, la stilista ha centrato il suo obbiettivo: è riuscita a ricreare un mood selvaggio e una donna libera di essere sè stessa. Ha giocato con trasparenze e tessuti morbidi, usando anche parti ricamate mischiandole alla seta. E' riuscita a ricreare un mood romantico e boho chic.

4.Ermanno Scervino
Eleganza, sensualità e raffinatezza: le tre parole per descrivere la sfilata di Scervino. I colori sono tenui, come il rosa pastello, il bianco e l'azzurro. In contrasto, sono presenti anche colori come il verde militare, il rosso ed il nero. Scervino per questa collezione usa il pizzo, la seta, trasparenze e anche la pelle.
Eleganza, sensualità e raffinatezza: le tre parole per descrivere la sfilata di Scervino. I colori sono tenui, come il rosa pastello, il bianco e l'azzurro. In contrasto, sono presenti anche colori come il verde militare, il rosso ed il nero. Scervino per questa collezione usa il pizzo, la seta, trasparenze e anche la pelle.

5.Blumarine
Il romanticismo dei capi di Blumarine viene esaltato ancor di più dalla scelta dei tessuti e dai colori, talvolta tenui, utilizzati dalla stilista Anna Molinari. Sono presenti motivi floreali e pantaloni e giacche ampie che danno libertà di movimento.
Il romanticismo dei capi di Blumarine viene esaltato ancor di più dalla scelta dei tessuti e dai colori, talvolta tenui, utilizzati dalla stilista Anna Molinari. Sono presenti motivi floreali e pantaloni e giacche ampie che danno libertà di movimento.

6.Gucci
In questa settimana della moda, sicuramente la sfilata di Gucci è risaltata particolarmente. Si discosta da molte altre, in quanto il tema principale della sfilata non è il sex appeal, ma piuttosto il romanticismo e l'eleganza. Sono stati presentati tailleur, abiti lunghi e gonne midi. I fiocchi arricchiscono gli abiti, così come i temi floreali. La seta e lo chiffon creano movimento agli abiti, trasformandoli in un vero e proprio sogno di tenerezza.
In questa settimana della moda, sicuramente la sfilata di Gucci è risaltata particolarmente. Si discosta da molte altre, in quanto il tema principale della sfilata non è il sex appeal, ma piuttosto il romanticismo e l'eleganza. Sono stati presentati tailleur, abiti lunghi e gonne midi. I fiocchi arricchiscono gli abiti, così come i temi floreali. La seta e lo chiffon creano movimento agli abiti, trasformandoli in un vero e proprio sogno di tenerezza.





SHARE:
© FASHION NEED - FASHION, TRAVEL & LIFESTYLE BLOG . All rights reserved.
Designer Blogger Template by pipdig